Laboratorio di tecnologie digitali e di metodologie per la valorizzazione e gestione delle risorse territoriali e turistiche- PreservingPlaces

Dipartimento di appartenenza: 
CNR - DSU - ISPC
Responsabile: 
Heleni Porfyriou (heleni.porfyriou@cnr.it)
Descrizione delle principali attività legate ai beni e alle attività culturali: 

Nell’ultimo ventennio, la forte pressione turistica ha comportato una serie di ricadute negative sulla fruibilità del patrimonio in molti siti di interesse archeologico e storico culturale e, particolarmente per l’ambito urbano, sulla vivibilità dei luoghi. Il laboratorio offre da un lato strumenti e metodologie per il monitoraggio e la mitigazione del rischio antropico in contesti storici urbani (come il metodo PreservingPlaces) e dall’altro protocolli e conoscenze utili ad intervenire nel campo della gestione e valorizzazione sostenibili delle risorse culturali inquadrandole nell’ambito delle più attuali tendenze internazionali (es. Raccomandazione UNESCO sul “Paesaggio Storico Urbano” 2011). In questo contesto rientra pure il trasferimento di protocolli di valorizzazione integrata su diverse scale di intervento per migliorare la fruizione e incrementare il flusso turistico. Fra questi si annoverano: la creazione di applicazioni tecnologiche che valorizzano gli aspetti storico-culturali dell’area; l’elaborazione di mappe georeferenziate e interattive, per favorire la conoscenza e migliorare la leggibilità; la creazione di itinerari culturali per la promozione di interi territori in modo sinergico e integrato individuando le risorse culturali e identitarie contemporanee dei luoghi, con l’applicazione del metodo e software PlaceMaker.