R11 - Tecnologie per sviluppo e gestione sostenibile delle risorse territoriali e del turismo

Centro di Studi su Mercati e Relazioni Industriali

Oltre alla ricerca, grazie alle competenze trasversali, il CeSMer permette di erogare alcuni servizi alle imprese suoi clienti o partner:
1) Conduzione di analisi di mercato esplorative, descrittive e causali per l’identificazione del mercato potenziale di un prodotto
2) Sviluppo di business plan
3) Sviluppo del piano marketing
4) Revisione dei processi aziendali in ottica customer-centred
5) Sviluppo e validazione statistica di modelli interpretativi di big data
6) Sviluppo e validazione di modelli di ottimizzazione matematica applicati a fenomeni economici con dati reali (es. investimenti green, brevetti, conoscenza, ecc.)
7) Sviluppo di indicatori a breve e a lungo termine a partire da grandi quantità di dati reali (es. questionari di soddisfazione dei clienti, dati di vendita, ecc.)
8) Analisi di impatto economico delle decisioni organizzative (imprese e istituzioni)
 

Governance and Innovation in Cultural Heritage Lab (sezione del laboratorio in materia di Governance aziendale e Creazione del Valore)

Il laboratorio offre servizi di ricerca ed educativi per:

  • Facilitare l'interazione e la collaborazione tra musei e organizzazioni culturali, i settori creativi e tecnologici, i centri di ricerca, per favorire l’innovazione in un’ottica di ecosistema;
  • Offrire servizi educativi per accrescere le capacità e competenze digitali del personale dei musei e migliorare la governance delle organizzazioni culturali, con particolare riferimento a quelle di piccole e medie dimensioni
  • Sostenere, attraverso progetti sperimentali su piccola scala, la transizione e la trasformazione digitale di musei e organizzazioni culturali
  • Analizzare le iniziative di governance dei beni culturali che vedono la partecipazione sinergica e congiunta di attori pubblici e privati, con particolare attenzione alla sperimentazione di pratiche partecipative dal “basso”. 
  • Valutare le attività e i risultati prodotti da interventi sui beni culturali e proporre indicazioni e raccomandazioni per i decisori politici.

Laboratorio di Economia Applicata “Carlo Pace”

Attività di studio e ricerca; monitoraggio dati statistici relativi agli ambiti di competenza, su analisi serie storiche; pubblicazioni scientifiche relative a ricerche teoriche ed empiriche. Realizzazione di strumenti informatici per l''analisi e la ricerca. 

Laboratorio di Geofisica Applicata per la geologia ambientale, i beni culturali e l’ingegneria antisismica - GeALab

Il GeALab è il luogo in cui i ricercatori CNR IGAG lavorano nell’ambito delle seguenti attività: valutazioni della risposta sismica locale in siti di importanza storico/architettonica, anche non investigabili con indagini invasive; ricostruzioni dei modelli di sottosuolo per valutazioni inerenti le fondazioni; definizione della variabilità delle azioni sismiche attese legate alla presenza di eterogeneità nel sottosuolo o alla presenza di particolari conformazioni geomorfologiche; valutazione sperimentale delle caratteristiche di oscillazione dei sistemi osservati tramite valutazione delle forme modali ottenute da misure di rumore ambientale. La strumentazione disponibile consente l'esecuzione di indagini geofisiche condotte in modalità passiva (misure di rumore ambientale a stazione singola o in array) e attiva (MASW e Down-Hole). È possibile inoltre effettuare il monitoraggio strutturale dello stato di salute dei beni monumentali.

SMARTPOLIS Lab

SmartPolis© è una piattaforma aperta, interoperabile e scalabile per la definizione di soluzioni per le infrastrutture virtuali e fisiche per i nuclei urbani antichi e governare le sue componenti critiche (patrimonio costruito, trasporti, gestione dei rifiuti, salute, sicurezza, educazione, cultura) in un unico sistema "intelligente". La piattaforma integra tecnologie, strategie e meccanismi per il rinnovamento dei centri storici in chiave smart e lo sviluppo dell'ambiente costruito; metodi, strumenti e tecniche per l’adeguamento e adattamento dei centri storici per uno sviluppo urbano in chiave sostenibile.

Laboratorio di Geomatica - LabGIS

Il LabGIS è il luogo in cui i ricercatori IGAG lavorano per far progredire le conoscenze nell'applicazione di tecnologie geospaziali.  La missione del LabGIS è di:

  • condurre ricerche scientifiche riguardanti principalmente la valutazione e la prevenzione delle pericolosità naturali;
  • rendere i dati digitali geospaziali immediatamente disponibili per una varietà di utenti istituzionali attraverso gli strumenti di distribuzione basati sul web.

Fra le attività svolte vi sono: produzione di cartografia tematica, progettazione e gestione di database geografici centralizzati, creazione di servizi ed interfacce web e webGIS, analisi e gestione di dati territoriali.

Laboratorio di Archeologia dei Paesaggi - ArcheoLand

Il territorio quale elemento di aggregazione e testimonianza del patrimonio culturale, costituisce per questo laboratorio l’elemento principale di conoscenza.

Il laboratorio è quindi orientato alla documentazione, valorizzazione e diffusione di grandi complessi archeologici e monumentali attraverso l'utilizzo di metodologie integrate per l'analisi territoriale e architettonica (remote sensing, elaborazioni fotogrammetriche di dati telerilevati, fotogrammetria 3D, realtà aumentata, storymaps) e alla progettazione di parchi e di musei archeologici all’aperto.

Il laboratorio, che vede la partecipazione di archeologi, architetti, ingegneri e topografi, ha una notevole esperienza nella cooperazione internazionale e nel coordinamento di progetti multidisciplinari.

Laboratorio di Ricerca in Geomatica e Sistemi Informativi - LabGeoInf

Il laboratorio svolge attività di ricerca nel settore delle geomatica per l'analisi e i trattamento di dati spaziali georiferiti a supporto della conoscenza, gestione e pianificazione del territorio. Analisi e definizione di modelli e/o algoritmi di clustering nelle tecniche di telerilevamento. Analisi dei sistemi urbani e territoriali, studio delle tecniche di Location Based Services (LBS) in ambienti indoor e outdoor basata su cross-correlazione. Acquisizione delle conoscenze su algoritmi di proximity e/o di localizzazione. Progettazione di architetture Spatial Data Infrastructure (SDI), piattaforme e metodi su tecnologie mobile, App based e di localizzazione. Metodologie utilizzate: analisi spaziali; change detection, pattern recognition; linear and non linear statistical analysis; spatial autocorrelation; spatial multicriteria decision analysis; spatial statistical models; analisi multivariata; analisi dei modelli urbani e dei modelli gravitazionali; teoria dei grafi.

Laboratorio di tecnologie digitali e di metodologie per la valorizzazione e gestione delle risorse territoriali e turistiche- PreservingPlaces

Nell’ultimo ventennio, la forte pressione turistica ha comportato una serie di ricadute negative sulla fruibilità del patrimonio in molti siti di interesse archeologico e storico culturale e, particolarmente per l’ambito urbano, sulla vivibilità dei luoghi. Il laboratorio offre da un lato strumenti e metodologie per il monitoraggio e la mitigazione del rischio antropico in contesti storici urbani (come il metodo PreservingPlaces) e dall’altro protocolli e conoscenze utili ad intervenire nel campo della gestione e valorizzazione sostenibili delle risorse culturali inquadrandole nell’ambito delle più attuali tendenze internazionali (es. Raccomandazione UNESCO sul “Paesaggio Storico Urbano” 2011). In questo contesto rientra pure il trasferimento di protocolli di valorizzazione integrata su diverse scale di intervento per migliorare la fruizione e incrementare il flusso turistico. Fra questi si annoverano: la creazione di applicazioni tecnologiche che valorizzano gli aspetti storico-culturali dell’area; l’elaborazione di mappe georeferenziate e interattive, per favorire la conoscenza e migliorare la leggibilità; la creazione di itinerari culturali per la promozione di interi territori in modo sinergico e integrato individuando le risorse culturali e identitarie contemporanee dei luoghi, con l’applicazione del metodo e software PlaceMaker.

Laboratorio Ground Remote Sensing - GRS LAB

Il GRS-Lab, attraverso lo sviluppo di tecniche di acquisizione, di modeling multidimensionale, di rappresentazione 2D e 3D di gestione dei dati relativi a singoli manufatti storico-archeologici, è in grado di definire fisicamente e geometricamente i layers geologici, le preesistenze antropiche e la caratterizzazione dei manufatti storico-architettonici, mediante l'esplorazione dei volumi con metodi integrati. Il laboratorio utilizza diverse metodologie di indagine: topografiche tradizionali ed avanzate, tecniche geoarcheologiche, prospezioni geofisiche ad alta risoluzione, elaborazioni cartografiche ed analisi spaziali in ambiente GIS, rilievo architettonico digitale, strumentale e fotogrammetrico.

Pagine